PUBBLICATA L'ORDINANZA BALNEARE 2018: SPIAGGE PIÙ SICURE E SPECIE A RISCHIO PIÙ PROTETTE
Data pubblicazione : 14-06-2018

La stagione balneare sul litorale sibarita ha aperto ufficialmente i battenti il primo giugno li chiuderà il prossimo 30 settembre: ecco le novità inserite nella Ordinanza Balneare Anno 2018.

È stata emanata dal Responsabile del Settore Urbanistico, Architetto Anna Maria Aiello, e dal Responsabile del Settore Ambiente, Ingegnere Antonio De Marco, del Comune di Cassano All’ionio, l’Ordinanza Balneare Anno 2018.
Una delle novità introdotte dall’atto amministrativo riguarda le raccomandazioni a tutela del Fratino (Charadrius alexandrinus), piccolo trampoliere che vive sulle coste sabbiose, inserito nella Lista Rossa nazionale come specie in pericolo di estinzione (la sua popolazione nazionale diminuita di almeno il 50% negli ultimi 10 anni). Ribadite, e rafforzate, le misure di salvaguardia delle altre specie protette del litorale: il Giglio di mare e la tartaruga marina Caretta caretta.
L’Ordinanza definisce con precisione la finestra temporale (1 giugno – 30 settembre) durante la quale sarà possibile installare, e mantenere, sull’area in concessione le strutture, i manufatti, i servizi igienici, le cabine, le docce e quant’altro necessario per la balneazione. Le strutture andranno “perentoriamente” rimosse a fine stagione.
Nel provvedimento si elencano tutti i divieti presenti sulle spiagge e in mare: dal divieto di svolgere qualsiasi attività che possa danneggiare l’habitat naturale, al divieto di occupare con ombrelloni, sedie o sdraio, natanti e/o altre attrezzature mobili ed oggetti la battigia, destinata esclusivamente al libero transito con divieto di permanenza; dal divieto di abbandono di spazzatura di ogni genere sulla spiaggia e in mare; al divieto di transito e di sosta di mezzi a motore (come moto, scooter e simili).
Cani, o altri animali, possono accedere agli arenili ma con museruola e guinzaglio. Ovviamente tale divieto non è applicato ai cani guida che accompagnano i non vedenti o per i cani addetti al servizio di salvataggio. È lasciata ai concessionari la possibilità di predisporre aree debitamente attrezzate da destinare alla custodia degli animali domestici. Per quanto riguarda le spiagge libere, i cani che potranno accedervi devono essere regolarmente iscritti all’anagrafe canina e i loro proprietari hanno l’obbligo di curarli e di provvedere alla sicurezza loro e degli altri.
L’Ordinanza Balneare, come si vede, non è un mero atto formale ma uno strumento che l’Amministrazione mette al servizio del cittadino per garantire la sicurezza e gli usi civili del mare, siano essi per divertimento o per lavoro, in un periodo intenso come è quello estivo. E, in quanto strumento al servizio della comunità, deve necessariamente tenere in considerazione le esigenze delle realtà locali contemperandole con le prioritarie norme a tutela della sicurezza.
Le modifiche introdotte dalla nuova Ordinanza nascono, dunque, anche dal proficuo, opportuno e doveroso scambio di informazioni non solo con i Funzionari del Comune, ma anche con gli operatori di settore con le associazioni ambientaliste.
Dal 1 giugno, ossia da quando la stagione balneare 2018 è iniziata, si applicano tutte le norme previste dalla Ordinanza numero 81 del 14 giugno 2018: La stessa sarà affissa presso tutti gli stabilimenti balneari ed è già scaricabile dall’Albo Pretorio Online del sito web istituzionale del Comune di Cassano All’Ionio.

VAI ALL'ORDINANZA BALNEARE ANNO 2018

indietro
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.962 secondi
Powered by Asmenet Calabria